Gelmini e la tenure

3 marzo 2010

Oggi il Ministro Gelmini ha discusso presso la VII Commissione del Senato il disegno di Legge 1905. Dopo il resoconto di Valditara di ieri, ecco quello del Ministro.

Avremmo voluto commentarlo approfonditamente. Solo quanto riportato sul sito è molto stringato e non dice (quasi) nulla. Prendiamo per esempio la questione tenure track. Lo abbiamo più volte detto: la tenure ha senso se, e solo se, fin dall’avvio dei contratti Td è accantonata la quota di budget per il reclutamento al temine dei 6 anni quando la valutazione/abilitazione sia positiva. Se non c’è questa condizione la tenure non è una tenure ma solo l’ennesimo contratto precario al cui termine c’è il nulla. Al cui termine non ci sono garanzie  di assunzione ma solo le incertezze dei budget di Ateneo…

E su questo punto la Gelmini dice nulla. Assolutamente nulla. Anzi dimostra di non aver capito assolutamente la questione in ballo, i termini del discorso.

Sulla questione finanziamento invece il ministro “Rammenta del resto che il processo di riordino e di risanamento si muove parallelamente rispetto al reperimento di risorse idonee a fronteggiare la difficile congiuntura economica”. In altri termini i soldi ve li diamo solo se fate come diciamo noi…

Infine, la ministra dice “ella ritiene grave alimentare un precariato senza difese e prospettive, reputando al contrario indispensabile chiarire con sollecitudine le reali capienze di organico”. ATTENTI, l’organico che serve all’Università non è solo quello necessario a mandare avanti la didattica (magari con centinaia di studenti stipati in una sola aula e corsi di studio ridotto al lumicino – come il ministro calcoli gli organici ci è ormai tristemente chiaro da quello che combina nella scuola) ma anche quello che è necessario per fare sul serio ricerca. E allora come pensa di definire il ministro l’organico necessario a fare didattica e ricerca? (sperando insomma che la Gelmini non pensi all’Università come ad una scuola un pò più grande, che si fa dopo la maturità, magari per corrispondenza…

A seguire il resoconto come pubblicato sul sito del Senato.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci