Chi Siamo

 

Da molti anni il i lavoratori precari sono parte fondamentale dell’Università italiana. Tengono corsi, fanno ricerca, gestiscono i laboratori e l’amministrazione. Tutto nel segno della precarietà, tra diritti negati e doveri imposti. La FLC Cgil è impegnata nella lotta per il superamento di questa condizione inaccettabile da ogni punto di vista. La specificità del precariato universitario richiede però modalità di organizzazione che consentano di costituire un sistema a rete anche all’interno del sindacato. Per queste ragioni è nato il Coordinamento precari dell’università.

Migliaia di precari delle università avranno ora la possibilità effettiva di organizzarsi in prima persona per lottare per i propri diritti e per le proprie prospettive di vita, lavorativa e personale con il sostegno del più grande sindacato dei settori della conoscenza.

Dalla lotta per un reclutamento straordinario, dall’opposizione alla ristrutturazione antidemocratica dell’Università alle vertenze locali per i diritti negati, il Coordinamento porterà la voce dei precari dell’Università dovunque sarà necessario.

Il coordinamento precari analizza le politiche universitarie nazionali per gli aspetti che coinvolgono il personale precario docente, ricercatore e tecnico-amministrativo, propone soluzioni e progetti e, di concerto con gli organismi dirigenti della FLC Cgil, si relaziona con gli altri soggetti politici, sindacali e associativi coinvolti nel sistema universitario. A livello territoriale è protagonista dell’iniziativa sindacale per i precari nei singoli atenei.

Come primo atto il coordinamento precari ha preso posizione in maniera netta contro i licenziamenti dei precari che di fatto stanno avvenendo in molti atenei.

Roma, 11 Giugno 2009

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: